La Colazione dei Campioni 🥐 #129

Con 10 link gratuiti all'interno.

Hey,

su consiglio di Dino (che fa una bellissima newsletter), provo a ridurre i link ed aumentare le parole. Meglio così?

Dimmelo su Instagram o rispondi a questa mail.

Vuoi ricevere la newsletter tutti i mercoledì?

Iscriviti

1

Tutto quello che ha presentato Apple

In sintesi: l’iPhone 12, anche mini; il 12 Pro che diventa sempre più Pro; il competitor di Alexa e Google Home; il ritorno del MagSafe (quello originale mi manca tantissimo), ma sugli iPhone e con un concetto del tutto nuovo. Tutto spiegato in 12 comodi minuti qua sotto.

2

The Polite Type

Un progetto bellissimo. In pratica, una font open source che trasforma le parole d’odio in parole più inclusive. Provalo, ma solo per capire come funziona, eh.

3

Konnichiwa, Imma-san

Imma non è solo una delle protagoniste di Gomorra, ma anche la più recente evoluzione degli influencer in computer grafica. Questo ha vissuto nelle vetrine dell’IKEA di Harajuku a Tokyo, mostrandola giorno e notte e facendola interagire con le persone sui social.

4

La tenda per i remote worker

Sempre dal Giappone, arriva questa cosa. D’attualità, visto che ci prepariamo a tornare tutti chiusi in casa, vero?

5

L’ascesa Robin Hood

Fra le varie cose che il Covid-19 ha boostato ci sono pure le app finanziarie (+238% in UK nella fascia 28-34 anni). In particolare, Robin Hood è un’app lanciata ormai parecchi anni fa che ha democratizzato gli investimenti in borsa. Quando democratizzi le cose ci sono tanti effetti positivi, ma anche negativi. Robin Hood punta sulla gamification e per questo a qualcuno può sfuggire di mano. Per esempio, un ragazzo dell’Illonois che si è suicidato perché era andato in rosso di 730 mila dollari (che poi, in realtà, non avrebbe perso davvero). L’ennesimo episodio che dovrebbe farci riflettere una volta di più quando progettiamo qualsiasi cosa.

6

Casi studio belli

Growth.design è un bel sito infarcito di casi studio di app e siti raccontati molto bene. Anche qui, t’invito a filtrare le tattiche di crescita con una buona dose di etica.

6

Sogni d’oro

È proprio il caso di dirlo. I creatori di Dormio hanno creato un dispositivo che si posiziona sul palmo della mano e che può influenzare i nostri sogni. L’obiettivo dichiarato è renderci più creativi e sfruttare al massimo le poche ore di sonno che ormai la maggior parte di noi riesce a concedersi (in media 6,6 - pochine). Pare che funzioni anche. Tu che ne pensi?

7

La macchina del futuro è uno skateboard

Prima guardi il video, poi ti spiego.

Ok, è una figata totale, no? (infatti Amazon e Toyota ci si sono già tuffate a pesce) REE è una startup israeliana che costruisce questi skateboard elettrici che altro non sono che basi per creare veicoli. Immagina di comprare una di queste basi e di poterci montare sopra qualsiasi cosa per trasformarla ogni volta in un veicolo diverso. Se la cosa ti interessa, puoi approfondire qui.

8

Ugg e Zappos lanciano delle scarpe per persone disabili

A me questi progetti piacciono sempre tantissimo e sinceramente mi piacerebbe poterne fare uno prima o poi. Anche se le Ugg sono veramente brutte. Comunque, per farla breve, ora è possibile ordinare una singola scarpa o due scarpe in taglie diverse. Può sembrare facile banale, ma posso solo immaginare la complessità in termini di produzione e stoccaggio che una cosa del genere può comportare. Bravi.

9

Come sfruttare le ferrovie sopraelevate per farci cose sotto

A Tokyo (sì, tanto Giappone in questo numero) hanno capito che bisogna lasciar fare alle imprese. Perché così puoi trasformare un sottovia buio e pericoloso in un meraviglioso co-working (per esempio).

10

🎵 The Ascension

Dimenticati il Sufjan Stevens folk, quello che ha vinto l’Oscar con “The Mystery of Love”. Questo è totalmente diverso.


Ti è piaciuto questo numero? Condividilo a chi vuoi bene.

Share


Mercoledì ti invierò la prossima mail.
Aprila, mi raccomando.

A presto,
Gianvito

Chi sei, Gianvito?

Sono un designer. Di giorno, progetto e scrivo per Tangity. Di notte dormo più che posso. Nel tempo libero, oltre a scrivere questa newsletter, scrivo anche per Polkadot e di cibo su Munchies. Su Instagram, a volte mi diverto a recensire ristoranti e a pubblicare posti che mi piacciono.